Un anno da Amatrice: oltre 75mila scosse e forse non è finita

Ad un anno dal sisma "quello che possiamo dire è che la sequenza sismica si sta rarefacendo e se tutto procede come sta andando, ora c'è una riduzione asintotica del comportamento, quindi le cosiddette repliche, che nei giorni scorsi sono state ancora di alcune decine al giorno, stanno diminuendo gradualmente, ci vorranno sicuramente alcune settimane, a meno che non ci possano essere delle recrudescenze, però il grosso dell'enregia in quella zona sembrerebbe essersi liberato; ma - avverte Doglioni - ma ci sono delle fasce in cui ancora non tutta l'energia è stata liberata, quindi noi stiamo ovviamente monitorando e sorvegliando la zona".