Scontri fra palestinesi e israeliani alla Spianata delle moschee

La misura di sicurezza è stata presa dopo l'attentato di venerdì 14 luglio, quando tre palestinesi, poi uccisi, hanno aggredito armati di coltello dei poliziotti sulla Spianata delle moschee, uccidendone due. I fedeli musulmani hanno protestato per la decisione israeliana e stanno boicottando ormai da tre giorni la Spianata, riunendosi a pregare all'aperto invece che nella Moschea, subito al di fuori del luogo sacro.