Omicidio carabiniere a Roma, il testimone: "Gli americani erano impasticcati e drogati"

(LaPresse) Per risalire all'identità dei colpevoli dell'omicidio di Mario Cerciello Rega, il carabiniere accoltellato a Roma nella notte tra il 25 e il 26 luglio, i carabinieri hanno ascoltato un testimone chiave: Tamer, parcheggiatore abusivo di origini egiziane che ha raccontato la dinamica dell'accaduto. "Erano impasticcati e drogati, li ho visti fuggire", ha detto l'uomo riferendosi ai due studenti americani fermati dalla polizia.