Nuove professioni, arriva il consulente per aspiranti filantropi

Un esempio sono i cosiddetti fondi filantropici, che rappresentano soluzioni a metà strada tra la costituzione di una fondazione vera propria e la semplice donazione. In questo caso il benefattore utilizza una fondazione già esistente, all'interno della quale crea un fondo che porta magari il proprio cognome. Un modo per scaricare il peso amministrativo e per concentrarsi sull'impiego delle somme donate.