Mafia, caso Contrada: legali diffidano ministero Interni e Inps

Nei giorni scorsi la Corte di Cassazione ha revocato la condanna a 10 anni inflitta all ex n. 3 del Sisde accusato di concorso in associazione mafiosa, scrivendo di fatto la parola fine per un iter giudiziario iniziato 25 anni fa. "E una sentenza libera e coraggiosa - ha osservato Giordano -. Libera da pregiudizi, libera da incrostazioni, serena. Non è difficile comprendere il percorso logico che ha portato la Cassazione a questa sentenza. Si tratta del recepimento non acritico ma critico della sentenza della Corte Europea dei diritti dell uomo che ha stabilito già che per i fatti contestati a Contrada, il Contrada stesso non doveva essere né processato né condannato".