Lacrimogeni contro i manifestanti in protesta a Nantes

(LaPresse) Gas lacrimogeni e cannoni ad acqua contro 1700 manifestanti a Nantes, in Francia. Le proteste sono scoppiate per la morte di un giovane durante un festival musicale a giugno. Circa 40 persone sono state arrestate. La folla si era radunata sin dalla mattina vicino alla riva del fiume Loira, dove è stato ritrovato il cadavere del 24enne Steve Maia Caniço. Il ragazzo è morto nella notte tra il 21 e il 22 luglio. Le forze dell'ordine quella notte avevano usato gas lacrimogeni per interrompere la festa e una decina di persone era caduta nel fiume. Molti i fiori e i cartelli depositati dai manifestanti con scritte come 'Chi ha ucciso Steve?' e 'Dov'è la giustizia per Steve?'.