Il Bambino di Vetro

Palermo oggi. Giovanni, un bambino di dieci anni, giunge amaramente a scoprire che nella parola "famiglia" può annidarsi il male. In una lenta e graduale presa di coscienza, il bambino metterà irrimediabilmente in crisi il legame incondizionato con suo padre Vincenzo, aprendo gli occhi su una realtà in cui le "famiglie criminali" possono essere più di una e in cui la sua stessa "famiglia naturale" nasconde un segreto capace di colpire al cuore.