Ho amici in paradiso

elice Castriota è un commercialista salentino, impulsivo e un po' superficiale.Il desiderio di arricchirsi e una certa avventatezza lo hanno portato a riciclare i soldi della malavita, prima di farsi scoprire. Così, quando il Procuratore della Repubblica di Lecce gli propone, invece della galera, l’affido ai servizi sociali, Felice ci mette un attimo ad accettare l’offerta e a denunciare ‘U Pacciu, l’importante malavitoso per cui ha riciclato i soldi. A scontare la sua pena viene mandato al "Centro Don Guanella" di Roma. Da questo momento in poi, la sua vita cambia sicuramente in meglio: prende coscienza delle cose importanti della vita e dei suoi sbagli, grazie anche a tutti i "ragazzi" e le persone incontrate in questo percorso.