Duo di Despacito contro Maduro: dittatore, non usi la nostra hit

Daddy Yankee ha definito il governo di Maduro "un regime dittatoriale e una beffa per il mondo intero". L'altro cantante, Luis Fonsi, ha diffuso un comunicato affermando "di non essere mai stato consultato, nè di avere mai autorizzato, l'uso o modifiche delle parole di Despacito per fini politici". Sottolineando che in rete esistono già diverse versioni del brano, anche un remix con la voce di Justin Bieber, "deve esserci un limite". La canzone non è stata scritta "per manipolare la volontà di un popolo che chiede a gran voce libertà e un futuro migliore".