Carabiniere ucciso, la donna aiutata da Rega: "Nobile di sentimenti"

Mario Cerciello Rega aveva ricevuto un encomio, quattro anni fa, per aber accompagnato all'Ospedale Bambin Gesù una bambina. Il carabiniere, ucciso a Roma nella notte tra giovedì e venerdì, rimase a vegliarla tutta la notte. Ora, dopo la tragedia, la madre della piccola ricorda il vicebrigadiere: "Mi chiedeva sempre della bambina, era nobile di sentimenti, pronto sempre ad aiutare". "Lascerà un grande vuoto" ha sottolineato la signora Elisabetta.