Barcellona, la guida italiana: ho visto il panico nelle strade

"Ho dovuto fare un po' di zigzag per tornare a casa perché poco a poco la polizia chiudeva le varie strade. Ho attraversato il Portal del Angel e lì c'era una situazione veramente terribile: un bambino piangente con il padre che lo trascinava, c'era molta isteria. Io ho pensato, l'attentato c'è già stato, ed ero abbastanza tranquilla ma devo confessare che con tutta questa atmosfera mi è venuta un po' d'ansia".