Barcellona, il padre di Gulotta: mio nipote salvato da mia nuora

"Come sto? - ha concluso Umberto Gulotta - E difficile da dire perché in questi momenti ci si sente completamente vuoti".