"A Ciambra", i rom di Gioia Tauro nel film voluto da Scorsese

"Lui è uno che capisce tanto di cinema, quindi lui mi ha aiutato soprattutto a trovare l'equilibrio tra le cose più crude, documentaristiche, e la storia. Per lui era molto importante dare molto molto spazio alla vita, di mettere il pubblico nei loro panni. Lui mi ha sempre aiutato ad allargare le scene e i momenti in cui il pubblico si sente e vive con loro".